IV secolo a.C.

Durante il IV secolo, tra il 400 e il 320 a.C., la ceramica attica continua la propria produzione, senza tuttavia raggiungere la bellezza formale e decorativa dell’età precedente.

Le forme son quelle di età classica, ma si accentuano gli aspetti più manierati.

L’iconografia non mostra più la ricchezza di un tempo e per ovviare a ciò i ceramografi usano pittura bianca, dorature colori vari (verde, blu, celeste e rosa), il rilievo per alcune figure o per i dettagli.

I soggetti non mostrano più quella complessità e si standardizzato in scene dionisiache, amorose e di cortei nuziali, oppure si prediligono miti remoti e rappresentazioni di grifi e animali orientali. Notevoli le rappresentazioni di interesse scientifico sui piatti con pesci.

Bisogna tuttavia constatare che i vasi di IV secolo non sono stati studiati tanto quanti quelli precedenti.

 

Tutti i diritti riservati. È assolutamente vietata qualsiasi forma di riproduzione parziale o totale del testo e delle immagini di questo sito.