Gli strumenti musicali (7): i cimbali

cimbali copia
Group of Polygnotos, cratere a volute ARV² 1052.25 (475-425 a.C.). Scena cultuale con corteo danzante.
Continuiamo con il progetto finalizzato ad illustrare gli antichi strumenti musicali. Oggi parliamo dei piccoli, strani e affascinanti cimbali! Conosciamoli insieme, anche grazie alle immagini vascolari…
I cimbali  (kymbala) fanno parte della sezione degli idrofoni ed infatti il suono è prodotto dalla vibrazione del corpo stesso dello strumento, senza l’utilizzo di corde (come invece per lyra, kithàra, barbitos) o membrane tese (come il tympanon) e senza emissione di aria (come aulòs, salpinx).

Il  principio è, quindi, quello della percussione diretta a concussione, cioè quando si battono insieme due oggetti uguali.

Di origine orientale, erano usati per battere il ritmo della danza nei riti dionisiaci e misterici, come testimoniano le iscrizioni su alcuni esemplari: stretto è infatti il legame con un altro strumento avente le stesse finalità, il tympanon.

I cimbali sono due piccole piastre metalliche, circolari o emisferiche. Ognuna delle piastre presenta, nella parte centrale esterna, un anello in metallo a cui era attaccata una piccola corda o nastro che ne agevolavano la presa.

cimbalo impugnatura
Impugnatura cimbali. Foto da arborsapientiae.com

Gli esemplari mammelliformi non presentano questa pecularietà, essi quindi erano semplicemente tenuti in mano per la parte esterna.

cimbalo mammelliforme
Impugnatura cimbali mammelliformi. Foto da arborsapientiae.com

Producevano uno suono squillante e acuto.

Nell’Archivio Beazley li troviamo raffigurati in pochi esemplari vascolari e in alcune gemme. Ecco, a mio parere, quelli più affascinanti:
cimbali.jpg
Group of Polygnotos, cratere a volute ARV² 1052.25 (475-425 a.C.). Scena cultuale con corteo danzante.
cimbali 3
Retorted Painter, cratere a campana ARV² 1429.10 (400-300 a.C.). Menadi e satiri in un corteo danzante.
cimbali 2
Dinos Painter, cratere a campana ARV² 1052.25 (475-425 a.C.). Scena cultuale con corteo danzante.
cimbali 4
Gemma in onice, inv. 479. Corteo dionisiaco con satiri e menade che suona i cimbali.
Se vuoi approfondire, ti consiglio la lettura di A. Bellia, Strumenti musicali e oggetti sonori nell’Italia meridionale e in Sicilia (VI-III sec. a.C.). Funzioni, rituali e contesti, pp. 13 ss.

 

Che ne pensi di queste opere? ti è piaciuto questo articolo? vuoi condividere con me e gli altri utenti un tuo pensiero o un approfondimento? hai qualche curiosità in particolare?

Non aspettare: commenta questo post!

N.B. Tutte le immagini di questo articolo, ove non specificato, sono tratte dal Beazley Archive.

 

Ti sei perso qualche articolo? Nessun problema, vai sulla pagina Schema articoli del blog e cerca il mito o l’approfondimento che più ti interessa tra quelli già pubblicati… buona lettura!

 

Tutti i diritti riservati. È assolutamente vietata qualsiasi forma di riproduzione parziale o totale del testo e delle immagini di questo sito.
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

3 Commenti

  1. Pingback: Gli strumenti musicali (8): i krotala – La ceramica antica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.